Il pannello di controllo: tipologie a confronto

Il computer specializzato nella gestione e il controllo dei vari processi industriali si chiama Controllore Logico Programmabile (PLC), ma più frequentemente ci si riferisce a questo strumento chiamandolo Pannello di Controllo.

Questi apparecchi vengono installati in ambito industriale per eseguire dei programmi ed andare a elaborare i vari segnali analogici e digitali che provengono dai sensori installati lungo la linea di produzione, diretti poi agli attuatori di un impianto di tipo industriale.

Tipicamente, i pannelli sono denominati in base al supporto funzionale associato, quindi possono essere elettrici, elettronici, pneumatici o idraulici ma, anche grazie allo sviluppo tecnologico e alla miniaturizzazione della componentistica, oggi costruiamo pannelli che comprendono diversi strumenti per la gestione simultanea di vari parametri contemporaneamente.

Consiglio per l’installazione: i pannelli che contengono strumentazioni elettronici devono essere posizionati lontano da elementi che possono generare interferenze, come motori e pompe, perché il “rumore” che interferisce frequenza di commutazione influisce poi anche sulla misurazione in sé.

La struttura del pannello di controllo si progetta in base ai parametri da monitorare e al processo da automatizzare. Si scelgono le schede giuste (in base alle relative grandezze elettriche) e poi vengono inserite sui Bus.

In termini costruttivi, esistono 3 tipi di layout principale per i pannelli di controllo:

Pannello di controllo “piatto”

La soluzione meno costosa e più semplice da costruire, consente una disposizione ordinata di tubi, condutture elettriche e attrezzature varie. Gli strumenti possono essere disposti secondo la comodità e le esigenze dell’operatore. I pannelli di controllo piatti sono i più adatti per l’ installazione del sistema PLC / DCS (SIstema di Controllo Distribuito).

Pannello di controllo “Break front”

Consentono un maggiore utilizzo del piano frontale del tabellone. La parte superiore del pannello è ruotata verso il basso ad un angolo normale alla linea di vista consentendo una migliore visibilità.

Pannello di controllo “a console”

Le console sono accattivanti e per molti anche più piacevoli da usare, ma tendenzialmente sono le più complesse in termini di manutenzione.

2R impianti offre moltissime opzioni per creare interfaccia utente ad hoc, a seconda delle differenti possibili applicazioni. I campi di utilizzo sono moltissimi: offriamo soluzioni ad alta flessibilità e dalle grandi prestazioni in ambiti diversi come, ad esempio, le infrastrutture edilizie, l’automazione delle macchine, la movimentazione di materiali e altri ancora.

L’ambito applicativo principale dei pannelli di controllo PLC è l’automazione, con particolare riferimento ai processi d’industria per il settore manifatturiero. 

Molte aziende italiane negli ultimi anni hanno investito in PLC nel campo dell’automazione, perché rispetto ai sistemi di controllo elettromeccanici è possibile ottenere prestazioni superiori e una flessibilità compatibile anche con le produzioni di una PMI.

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email