Ecobonus al 110%: 2R Impianti collabora con Intesa-SanPaolo e Unicredit

L’Ecobonus al 110% è un’occasione irripetibile per dare agli ambienti di casa il benessere termico che hai sempre desiderato e per ridurre dei consumi energetici dell’immobile.

L’Ecobonus 110 per cento (o superbonus), contenuto nel Decreto Rilancio, prevede una detrazione del 110% sui lavori di ristrutturazione e riqualificazione energetica di case private e condomini.

In alternativa alle detrazioni, c’è la possibilità di optare per la cessione del credito o per lo sconto in fattura. L’ecobonus al 110 permette infatti la cessione del credito d’imposta alle imprese che hanno fatto gli interventi o alle banche permette, in pratica, di fare i lavori in casa gratis.

Per aiutarti a cogliere la fantastica opportunità rappresentata dall’ecobonus al 110%, 2R Impianti ha creato un team dedicato che segue per conto tuo tutto il progetto di efficientamento energetico dell’immobile.

Ma è davvero così facile e immediato?

Purtroppo la risposta è no, per la complessità dell’iter operativo e burocratico.

Bisogna mettere in conto richieste al catasto, verifiche di preliminari, consulenze varie, banche, coordinamento delle ditte, eccetera, eccetera, eccettera… Tante piccole e grandi incombenze che rendono il percorso di accesso al bonus molto impegnativo da affrontare in prima persona.

Inoltre c’è il fattore tempo. Anche se i 18 mesi previsti per fare i lavori in casa sembrano tanti, bisogna considerare che determinati tipi di interventi non si possono fare con le condizioni meteo avverse, e quindi salterà tutto il periodo invernale.

Per aiutarti a cogliere la fantastica opportunità rappresentata dall’ecobonus al 110%, 2R Impianti ha creato un team dedicato che segue per conto tuo tutto il progetto di efficientamento energetico dell’immobile.

In questo modo 2R Impianti opera da General Contractor, offrendoti il vantaggio di avere un unico interlocutore un unico interlocutore che organizza e coordina al posto tuo tutti i lavori e le attività, da quelle burocratiche a quella di messa in opera.

Gli interventi che puoi fare nella tua abitazione per accedere all’ecobonus sono essenzialmente 3:

  • Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali, con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente. Tetto di spesa massimo: 60.000.
  • Interventi per la sostituzione (non integrazione) degli impianti di riscaldamentoesistenti su edifici unifamiliari e condominiali. Tetto di spesa massimo: 30.000 per nucleo abitativo.
  • Tutti gli altri interventi di efficientamento energetico previsti all’articolo 14 del Decreto-Legge n. 63/2013, a condizione che siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi descritti precedentemente.

2R Impianti ha già avviato delle collaborazioni con i principali istituti di credito bancari, come Intesa-SanPaolo e Unicredit, per aiutarti ad approfittare di questa fantastica opportunità.

Praticamente tutti gli edifici possono accedere all’ecobonus, le uniche caratteristiche richieste sono infatti:

  • Gli immobili devono essere esistenti cioè accatastati o almeno con domanda di accatastamento.
  • Gli immobili devono essere dotati di impianti di riscaldamento funzionanti, presenti negli ambienti in cui si realizza l’intervento di risparmio energetico agevolabile (condizione questa richiesta per tutte le tipologie di intervento ad eccezione dell’installazione dei pannelli solari).

Condividi questo post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email